Antonio Urzi, lo stilista delle star internazionali, per i suoi Fashion show, sceglie il made in Marche di Dea Group italian manufacturing, scarpe e borse di alta qualità made in Italy.

Come nostra consuetudine vogliamo porre omaggio ad Antonio Urzi, ringraziandolo della fiducia riposta verso Dea Group Italian manufactory, rivelando la sua storia di stilista.

Antonio-Urzi-e-Dea-Group-per-Annas-Loud

Antonio Urzi, livornese di origine, comincia la sua attività creando dei costumi spettacolari per alcune compagnie di danza che sono protagoniste di importanti manifestazioni a Milano. La sua ascesa verso il successo nel mondo dei costumi per lo show business italiano  inizia nel 1997 quando incontra la showgirl Natalia Estrada. Da quel momento molti personaggi come Ilary Blasi, Elisabetta Canalis e Anna Oxa hanno indossato le sue creazioni.

Antonio-Urzi-1024x666

 

Il suo nome è risuonato oltreoceano e star internazionali di alto livello quali: Lady Gaga, Angelina Jolie, Britney Spears, Rihanna e Beyoncé hanno scelto gli abiti ed accessori Antonio Urzi, tra i più artigianalmente elaborati e mai visti prima nello scenario fashion delle star.

Negli ultimi tempi Antonio Urzi ha apportato la sua estrosità e originalità seguendo la linea accessori di molte case di moda italiane e internazionali come Armani Privé, Fendi, Dsquared, D&G, Chanel, Giorgio Armani, Emporio Armani etc.

La collaborazione con la casa di moda Armani ha portato la creatività di Antonio Urzi a vestire Lady Gaga nel suo “Born This Way Tour” e per altri eventi.

lady gaga e antonio urzi

Le collezioni di Antonio Urzi sono state presentate in diversi eventi di fama internazionale come Punta del Este (2011/2014), Milano Business e Moda (febbraio 2012), Mamaia (Romania), International Fashion Designers (2014), FTL Moda e l’eco del suo nome risuona in tutto il mondo.

F4U8303F4U8381

Dal 2014 seguito da Ilaria Niccolini Production, Antonio Urzi ha debuttato sulla piu’ prestigiosa passerella del ready to wear a Mercedes Benz Fashion WeekNew York, con una collezione ‘rule-breaking’ concepita e realizzata per avvalorare anche un pubblico diversamente abile. Ne e’ scaturita una presentazione unica e fortemente innovativa che i media di tutto il mondo hanno applaudito con insistenza e con grande approvazione.

Lo step successivo e’ arrivato con Milano Fashion Week, lo scorso febbraio, per la quale FTL MODA ha studiato una presentazione statico-dinamica di grande spessore per dare valore agli abiti scultura di Antonio Urzi.  Testimonial di questo intervento Jack Eyers, modello amputato e icona del fitness mondiale, venticinquenne di Londra, spokesperson di Models of Diversity, assieme a Shaholly Ayers, anche lei top model di Wilhelmina USA, amputata di un braccio.
Per questa collezione Antonio Urzi non ha nascosto la disabilità ma l’ha integrata con le sue creazioni. Da qui è partita l’idea di una moda diversa fatta anche di materiali non usuali per il fashion world, com plexiglass o l’alluminio. Queste creazioni hanno un aspetto che guarda al futuro come del resto l’idea che Antonio Urzi ha lanciato.

L’originalità e l’eccentricità degli Antonio Urzi Fashion Show richiedono una grande esperienza e qualità nella manifattura, doti che sono state riconosciute dallo stesso stilista agli artigiani Dea Group italian manufacturing che saranno protagonisti della realizzazione delle sue collezioni Antonio Urzi scarpe donna e collezioni Antonio Urzi Borse.

C’è chi parla di Antonio Urzi come di un Illuminato da un’altra civiltà ultraterrena, grazie alla sua grande passione per gli avvistamenti U.F.O e l’ufologia, noi dello Staff Dea Group italian manufacturing lo consideriamo un grande artista, sicuri che questo connubio di alto contenuto artistico e tecnico regalerà creazioni glamour e avveniristiche al mondo della moda!

Post correlati