The Beatles: la chiave del successo, della famosa band é stata proprio una questione di look e Stile.

Lo “Stile Beat” ha le sue origini nel 1961 quando Brian Epstein , assieme al proprio assistente Alistair Taylor, nota i  “The Beatles” in una esibizione al Cavern Club. Rimanendo folgorato dalla performance e dal successivo incontro con il quartetto in camerino, disse rivolto a Taylor «Credo che siano fantastici», E aggiunse: «Credi che dovrei diventare il loro manager?». Da qui ebbe inizio

la leggenda dei Beatles…

Gruppo Musicale che lanciò i Chelsea Boot

Benché non avesse una precedente esperienza come agente di gruppi musicali, Epstein fu determinante per il successo iniziale della band. Quando vide per la prima volta i “Beatles“, i faboulos four vestivano in blue-jeans e giubbotti di pelle e si esibivano in turbolenti concerti rock’n’roll. Epstein convinse i Beatles a non fumare né a mangiare durante i concerti, e li persuase a sfoggiare il famoso inchino alla fine dell’esibizione.

Epstein convinse i Beatles a cambiare look nel vestire e a rendere le loro esibizioni, manifestazioni di Stile e classe. A posto dei giacconi in pelle, giacca e cravatta divennero la loro divisa che fu appositamente disegnata per la band. Mancava solo un particolare accessorio che doveva caratterizzare e consacrare uno Stile…

Nell’ottobre del 1961 Paul McCartney e John Lennon notarono in una azienda di calzature dei particolari stivaletti da ballo noti allora come Chelsea Boots, ne ordinarono subito quattro paia per i Beatles, richiedendo peró alcune modifiche personalizzate.

Dalle modifiche sui Chelsea boots, nacquero cosí, i Beatles Boots, una tipologia di stivali creati appositamente per la famosa Rock band: The Beatles.

Questa tipologia di “stivali o stivaletti Beatles”, divenuta poi un look classico, si riconoscono per le seguenti caratteristiche: aderenti alla caviglia, posseggono un tacco cubano ripreso dallo stile degli stivali dei ballerini di flamenco e hanno una particolare punta detta “tagliente”. Su entrambi i lati della tomaia possiamo trovare o una Zip o un elastico.

stivaletti beatles- un modello diventato cult

Negli anni a seguire sono state rivisitate e aggiornate le versioni, con forme dalle punte tonde o punte quadrate, con varie tipologie di tacchi: dal tacco basso al tacco alto, tagli diversi di elastico, elastico triangolare o elastico tondo, con listelli di pelle sopra l’elemento elastico, ma la tipologia dello stivaletto Beatles viene caratterizzato dalla tomaia aderente alla caviglia, con elastico o zip su entrambi i lati. La versione femminile degli stivaletti Beatles  é stata oggetto di numerose varianti da parte degli stilisti, senza peró mai uscire dal tema della pulizia delle linnee del look Beat.

Oggi lo stile Beat non é piú in voga, ma gli Stivaletti Beatles o Beatles Bots sono diventati un classico di riferimento e una tipologia sempre presente nelle collezioni di calzature, apprezzato soprattutto per la sua praticità.

Daniele tucci/Dea Group è sempre attenta allo stile e ai cambiamenti della moda senza dimenticare la storia e i fenomeni che cambiano la storia o un modo di essere.

Stivaletto Beatles

Beatles donna daniele tucci

Visita il nostro store on line ed iscriviti alla nostra News Letter, subito per te il 20% di sconto su tutta la collezione.  Capolavori di vero artigianato di alta qualità italiana ti aspettano.

Post correlati