Un’altra eccellenza marchigiana poco conosciuta è senz’altro Il Museo Polare “Silvio Zavatti”.
L’unico museo italiano dedicato agli ambienti e ai popoli artici e alle ricerche polari artiche italiane.

Nasce nel 1969 a Civitanova Marche per volontà di Silvio Zavatti, già fondatore a Forlì nel 1944 dell’Istituto Geografico Polare, di cui è parte integrante.
Nel 1985 il Museo viene acquistato dal Comune di Fermo e nel 1993 viene inaugurato a Villa Vitali.

Si articola in sei sale espositive, una biblioteca – centro di documentazione -, un’aula didattica per ragazzi, uffici amministrativi e un magazzino.

L’interattività è l’elemento caratterizzante del Museo: attraverso laboratori didattici, visite animate e proiezioni è possibile entrare nel fantastico e affascinante mondo polare.

Sabato 25 gennaio ore 17 continuano le Celebrazioni del Ventennale del Museo Polare “Silvio Zavatti” a Fermo. Le spedizioni artiche di Silvio Zavatti 1961-1969.

Programma:

Per l’occasione sarà scoperto un bassorilievodedicato a Silvio Zavatti realizzato e donato dallo scultore Massimiliano Perrini
Conferenza della prof.ssa Daniela Tommasini,NORS, Università di Roskilde, Danimarca “Ammassalik, Groenladia, mezzo secolo dopo Silvio Zavatti.Un racconto per immagini”

La mostra rimarrà aperta fino al 2 Marzo 2014
Orario mostra:dal lunedì 09,00/12,30 e 15,30/18,30
martedì e giovedì pomeriggio chiuso sabato,domenica e festivi 15,30/19,00

Per informazioni telefonare allo 0734 226166

Post correlati