Secondo la tradizione, San Crispino e San Crispiano erano due giovani cristiani inviati da Roma nella Gallia Belgica come missionari; qui diffondevano il Vangelo e si mantenevano esercitando il mestiere di calzolaio.

Durante l’impero e le persecuzioni anticristiane ordinate da Massimiano furono arrestati dal prefetto Rizio Vario e, sotto lusinghe, minacce e torture, si provò a far loro rinnegare la fede in Gesù Cristo. In un eccesso d’ira per il fallimento, il prefetto Rizio Varo si sarebbe ucciso gettandosi nel fuoco. L’imperatore Massimiano, per vendetta, condannò i due giovani cristiani a morte.

artigianato marchigiano calzaturiero

attrezzi da calzolaio antichi

I loro corpi furono poi nascosti e conservati da alcuni fedeli, che al termine delle persecuzioni, li deposero in due sepolcri vicini, dove poi sorse la basilica a loro dedicata a Soissons.

 

Ogni 25 ottobre nel distretto calzaturiero di Fermo, a Porto Sant’ Elpidio si festeggia il protettore del calzolaio, viene allestita dal comune di Porto Sant’Elpidio una grande festa paesana della durata di diversi giorni. Durante la manifestazione sono a disposizione dei visitatori stand con degustazioni gastronomiche tipiche marchigiane e artigianato locale, vengono inoltre organizzati dei giochi a tema sul mondo dei calzolai riproducendo alcune fasi della lavorazione in modo da mettere a confronto le abilità dei maestri calzolai del luogo.calzolai a confronto

Noi della Dea group manifattura italiana calzature, rendiamo omaggio al nostro protettore nella speranza che ci dia la forza e l’ingegno di soddisfare al meglio le esigenze di tutte le nostre clienti, perché …La tua soddisfazione è la nostra soddisfazione!

Daniele tucci shoes

Daniele tucci shoes

Visita il nostro store on line dove potrai acquistare le opere dei nostri maestri calzolai. Arte, artigianato e tradizione si fondono per dare vita a quello che hai sempre desiderato…

Post correlati