Scarpe con tacchi alti o scarpe con tacchi bassi?

Una risposta a questa domanda potrebbe essere data dall’occasione o dall’evento a cui dobbiamo prendere parte e dal ruolo che dobbiamo ricoprire, ma quando si parla di eleganza, possiamo parlare anche di tacchi bassi o è una prerogativa esclusiva del tacco alto?

Questo concetto che all’apparenza può sembrare banale, è stato oggetto di discriminazione al festival del cinema di Cannes in quanto all’entrata delle proiezioni le signore che non indossavano scarpe con tacchi alti  venivano respinte perché considerate poco eleganti. Questa polemica, sollevata da diversi vip al festival del cinema di Cannes, ci ha dato spunto per discutere di un tema fondamentale nel  mondo della moda e cioè quali sono le scarpe più giuste da abbinare quando si parla di “eleganza”.

“L’eleganza non è farsi notare ma farsi ricordare”.   Giorgio Armani.

Sfilata Giorgio Armani

Questa frase di Giorgio Armani sintetica ma incisiva, esprime molto sul significato che vorremmo dare al concetto di eleganza visto come obbiettivo principale dalla maggior parte degli stilisti.

Stravagante, originale ma pur sempre elegante, perché in qualche modo distinto o distinguibile senza rimanere però banale o ridicolo, sono queste le espressioni che sentiamo maggiormente quando si parla di moda. La chiave del successo di Giorgio Armani furono proprio le sue giacche destrutturate abbinate con scarpe ginniche, che negli anni’70  cambiarono il modo di vestire e sdrammatizzare il concetto l’eleganza.

Coco Chanel stravolse completamente lo stile che derivava dal barocco 900 ma non lo fece vestendo i suoi abiti con scarpe con tacchi alti, anzi tolse alla donna tutte quelle restrizioni che in qualche modo ostacolavano la libertà dei movimenti, questo elemento stava alla base del concetto di emancipazione della donna che passava da una fase di donna “oggetto” alla fase di donna manager con una forte personalità.

“Il tacco è la base naturale della gamba di una donna. Se guardo una donna camminare sui tacchi mi viene quasi da pensare che i tacchi siano una dimenticanza di Dio a cui gli stilisti di calzature hanno rimediato restituendo alla gamba della donna l’eleganza che le è propria.”     Cesare Paciotti

scarpe con tacchi alti

Come si può notare da questa espressione, il tacco alto viene quasi venerato da alcuni stilisti e reso quasi fondamentale e necessario per rendere elegante una donna. Far girare la testa agli uomini magari è più semplice per una donna che indossa scarpe con tacchi alti piuttosto che un paio di ballerine, e allora dovrebbe essere “Sexy” il termine che stiamo cercando di attribuire alle scarpe con i tacchi alti, ma bisogna fare anche molta attenzione perché cadendo dall’alto ci si potrebbe fare più male, dato che dal termine “sexy” facilmente si passa al “Fetish” per poi finire nel “Volgare”. Farsi notare è bene perché nessuna donna vuole essere indifferente agli occhi degli altri, ma farsi ammirare è meglio.

“Signori si nasce, ed io modestamente lo nacqui”.  Antonio De Curtis in arte (Totò)

Non è a caso che abbiamo ripreso questa celebre frase tratta dal film del mitico Principe della risata. L’eleganza secondo noi non risiede nella stravaganza o negli eccessi ma  sta nel portamento, nello stile e nella cultura di una donna che esprime il suo stato interiore mostrandosi agli altri con il proprio modo di vestire, ispirata dagli stilisti che più rappresentano il proprio stato di essere e di mostrarsi agli altri.

Quindi potremmo concludere dicendo che l’eleganza esprime diverse forme a seconda della donna o lo stilista che  interpreta questo modo di essere, una scarpa con tacchi alti può esprimere la stessa eleganza di una scarpa con tacchi bassi o una scarpa flat, ma qualsiasi scelta stilistica deve essere in equilibrio con lo stile che si vuole esprimere o interpretare.

Ci sono celebrities che hanno un indiscusso fascino e una sicurezza di se stesse data dal tempo che non hanno bisogno di dimostrare la propria femminilità e charme con un paio di tacchi alti ma preferiscono essere ammirate per altri argomenti e nessuno può andare contro certi miti che sono state simbolo di femminilità ed eleganza.

AudreyHepburn

Le scarpe italiane che hanno vestito le più belle donne del mondo hanno sempre esaltato la femminilità e l’eleganza rimanendo simbolo di originalità e qualità, elementi riconosciuti come carattere distintivo del Made in Italy. Daniele Tucci si inserisce in questo scenario, realizzando scarpe di alta artigianalità completamente fatte a mano  in Italia e vestendo i piedi di ogni donna di eleganza e peculiarità.

Daniele Tucci is High quality shoes really made in Italy!

 

Post correlati